Emendamento del governo per cancellare la pignorabilità degli animali di affezione

 

L'annuncio di Realacci dopo la presentazione delle firme alla petizione #giulezampe

CaneGli animali di affezione non saranno più pignorabili. Lo annuncia Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente alla Camera, che spiega: «Buone notizie per i 25 milioni di italiani che hanno animali domestici e per i loro amici a quattro zampe: presto verrà rivista la normativa che considera gli animali di affezione oggetti e quindi pignorabili, come chiesto dalla campagna #giulezampe».

L'occasione è l'incontro con il ministro della Giustizia Andrea Orlando per consegnare le firme della petizione #giulezampe contro appunto la pignorabilità degli amici a quattro zampe promossa dal ForPlanet onlus.

«Oggi - riferisce Realacci - il ministro Orlando, condividendo la necessità di superare l'attuale impostazione legislativa e cancellare la pignorabilità degli animali di affezione, ha spiegato che a tale scopo è pronto un emendamento del governo concordato anche con il ministro dell'Ambiente Galletti all'art. 6 del Collegato Ambientale ora in discussione al Senato».

 

C.R.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it