.

Emendamento del governo per cancellare la pignorabilità degli animali di affezione

CaneGli animali di affezione non saranno più pignorabili. Lo annuncia Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente alla Camera, che spiega: «Buone notizie per i 25 milioni di italiani che hanno animali domestici e per i loro amici a quattro zampe: presto verrà rivista la normativa che considera gli animali di affezione oggetti e quindi pignorabili, come chiesto dalla campagna #giulezampe».

L'occasione è l'incontro con il ministro della Giustizia Andrea Orlando per consegnare le firme della petizione #giulezampe contro appunto la pignorabilità degli amici a quattro zampe promossa dal ForPlanet onlus.

«Oggi - riferisce Realacci - il ministro Orlando, condividendo la necessità di superare l'attuale impostazione legislativa e cancellare la pignorabilità degli animali di affezione, ha spiegato che a tale scopo è pronto un emendamento del governo concordato anche con il ministro dell'Ambiente Galletti all'art. 6 del Collegato Ambientale ora in discussione al Senato».

 

C.R.

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it