Scuola, ipotesi compromesso su assunzioni. Martedì voto in Commissione

 

I relatori stanno preparando maxiemendamento. Possibile fiducia in Aula

scuola-inseSettimana cruciale per il disegno di legge governativo sulla Buona Scuola. Martedì si riunirà la commissione Cultura del Senato per votare il maxiemendamento che stanno preparando i due relatori, Francesca Puglisi (Pd) e Franco Conte (Ap), in cui porre le modifiche definitive al testo per varare almeno una parte della riforma ed effettuare le 100mila assunzioni previste dal provvedimento per l’anno scolastico 2015-2016.

È possibile che il governo deciderà di porre la fiducia sul ddl: dipenderà da quanti emendamenti verranno presentati nell'Aula di Palazzo Madama. Una strada, quella della pioggia di proposte di modifica, che la minoranza dem e le opposizioni potrebbero decidere di percorrere dopo quanto accaduto già in commissione dove gli emendamenti proposti sono stati quasi 3.000.

Negli ultimi giorni la discussione si è incentrata sul piano assunzioni: per il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, non avrebbero senso se non inserite nella riforma affermazione che per sindacati, opposizioni e minoranza Pd suonerebbe come una sorta di "ricatto" a dire sì al ddl. Secondo le ultime indiscrezioni un compromesso si potrebbe trovare nell'assumere 100mila insegnati dal 1 settembre 2015 ma solo sulla carta e ai fini giuridici mentre la decorrenza economica e l'effettiva presa di servizio partirebbero dal primo settembre 2016.

 

Clara Rossi

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it