Centrale unica del soccorso, soddisfazione Uvp per "retromarcia di Rollandin"

 

Il gruppo consiliare denuncia una gestione superficiale dei dossier delicati

gruppo-uvpAOSTA. Il grupo consiliare dell'Uvp "prende atto per ora con soddisfazione della retromarcia annunciata dal Presidente Rollandin in merito allo spostamento della centrale unica di soccorso in Piemonte". E' quanto si legge in una nota dei sette consiglieri regionali.

Nei giorni scorsi il presidente della Regione ha affermato che non c'è alcuna intenzione di smantellarla: queste rassicurazioni, dice l'Uvp, "crediamo facciano piacere soprattutto a tutti gli operatori che ci hanno segnalato la loro forte preoccupazione per quanto stava accadendo, alla luce del fatto che nel corso della riunione del comitato di pilotaggio era stata comunicata l'imminente decisione".

I consigileri di minoranza tuttavia si dicono dispiaciuti del fatto che "ancora una volta, si navighi a vista, gestendo dossier così delicati con una superficialità che sbalordisce".

"Sarà quindi molto interessante nel prossimo Consiglio regionale sentire sull'argomento la ricostruzione dell'accaduto da parte dell'Assessore alla sanità Fosson, che abbiamo interpellato presentando un'interrogazione a risposta immediata. Pare infatti che l'Assessore stia diventando sempre più l'uomo da 'mandare avanti a prendere le sberle per vedere l'effetto che fa”; se poi le cose si mettono male diventa gioco facile, per qualcuno, intervenire e rimetterle a posto".

 

E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it