Casinò, bocciata proposta di sospensione del prestito da 20 milioni

 

In Consiglio Valle la maggioranza conferma la delibera

AOSTA. Il prestito di 20 milioni di euro al Casinò de la Vallée resta confermato. E' stata infatti respinta con i 21 "no" della maggioranza ed i 14 "sì" della minoranza la risoluzione depositata ieri in Consiglio regionale dal Movimento 5 stelle per sospendere la deliberazione che ha conferito a Finaosta l'incarico di erogare il finanziamento che dà ossigeno alle casse della casa da gioco in attesa di un piano industriale da parte del Casinò da presentare entro la fine del mese prossimo.

«I dati in nostro possesso non giustificano la concessione di un nuovo prestito - ha dichiarato il capogruppo dei 5s Stefano Ferrero -. Si potrebbero ottenere sin da subito dei risparmi consistenti, ad esempio tagliando una buona fetta di benefici ai dirigenti. Vogliamo delle garanzie».

Nella replica, l'assessore con delega al Casinò Ego Perron ha affermato che «con questa delibera abbiamo voluto intervenire con un aiuto alla Casinò alleggerendo la società dalla situazione strangolatrice che subisce da parte delle banche. Alla Giunta regionale è parso doveroso sostenere la società per uscire da questa fase di difficoltà, che speriamo sia transitoria. Non ravvisiamo quindi le condizioni per sospendere la delibera».

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it