REGIONALI   SPECIALE ELEZIONI  COMUNALI

Caos ferrovia, attese da Trenitalia proposte per superare il "momento critico"

La Regione ha incontrato l'azienda per esaminare la situazione. Oggi corse cancellate per un carro lavori bloccato in galleria

AOSTA. L'intera linea per l'alta Valle sospesa a tempo indeterminato, biglietterie chiuse, ritardi in aumento, nessun treno speciale per la Fiera di Sant'Orso. E come se non bastasse, mentre Regione e Trenitalia si riuniscono per fare il punto della situazione, alcune corse vengono soppresse e sostituite da bus. La situazione del trasporto ferroviario in Valle d'Aosta è a dir poco caotica.

Il peggiornamento dell'indice della puntualità a gennaio è stato confermato da Trenitalia ed è stato questo il principale argomento del confronto tra l'assessore regionale ai Trasporti, Aurelio Marguerettaz, i dirigenti del Dipartimento regionale trasporti e Francesca Raciti, direttore di Trenitalia per Piemonte e Valle d'Aosta. "La riunione - riferisce l'assessorato - ha permesso di analizzare nel dettaglio il recente peggioramento del servizio che ha portato l'indice di puntualità a valori non soddisfacenti. Le motivazioni sono riconducibili soprattutto all'avvio dei lavori di manutenzione sulla tratta Aosta-Ivrea". Gli interventi riguardano 20 chilometri di linea in cui saranno sostituiti rotaie, traverse e pietrisco per un costo di 15 milioni. Dureranno fino a luglio e sono "necessari per garantire negli anni futuri l'affidabilità dell'infrastruttura. Attualmente - continua l'assessorato - i lavori producono dei rallentamenti tra Montjovet e Châtillon (2 km a 40km/h) e tra Pont-Saint-Martin e Settimo Tavagnasco (2 km a 80 km/h)".

Proprio questi lavori hanno provocato questa mattina la soppressione di alcune corse. A causa di un carro lavori di Rfi rimasto bloccato in galleria la linea è stata interrotta e i treni sostituiti da bus.

L'incontro di ieri inoltre, dice sempre l'assessorato, "ha permesso di approfondire diversi aspetti sia dell'accordo commerciale per le biglietterie e le agevolazioni, sia del contratto di servizio relativo al trasporto ferroviario sulla linea Aosta-Torino" mentre "la definizione dei rapporti pregressi è stata solo accennata in quanto è diventata di competenza dei vari uffici legali".

Trenitalia "ha assicurato all'Amministrazione regionale di aver valutato tutte le possibili soluzioni e nelle prossime ore comunicherà delle proposte idonee a superare questo momento critico che comunque è riconducibile a interventi per migliorare l'infrastruttura ferroviaria". La Regione dal canto suo "si riserva di valutare le proposte coinvolgendo i pendolari, i consumatori e i sindacati", annuncia infine l'assessorato.

 

Marco Camilli

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it