I principali provvedimenti approvati oggi dalla Giunta regionale

 

Stabilita la destinazione di 181 milioni di euro ai Comuni

AOSTA. La Giunta ha preso in esame la deliberazione concernente la ripartizione e la destinazione, ai sensi di quanto disposto dall'articolo 10 della legge finanziaria regionale 2016/2018, delle risorse assegnate alla finanza locale, pari a 181 milioni di euro, dei quali 79 milioni destinati ai trasferimenti senza vincoli di destinazione a favore dei Comuni valdostani per l'anno 2016. Deliberazione sarà ora sottoposta al parere del Consiglio permanente degli enti locali e della competente Commissione consiliare permanente.

Su proposta dell'assessorato delle Attività produttive il Governo regionale ha approvato le disposizioni applicative delle misure di inclusione attiva e di sostegno al reddito, previste nella legge regionale n. 18 del 2015, Misure di inclusione attiva e di sostegno al reddito. E' stato inoltre nominato il Comitato tecnico di coordinamento per le misure previste dalla legge.

Per l'assessorato Istruzione e Cultura è stato approvato il Piano di formazione e di aggiornamento culturale e professionale del personale dirigente e docente in servizio nelle Istituzioni scolastiche della Regione, per il rafforzamento del plurilinguismo. L'impegno di spesa è di 60 mila euro.

Sono state approvate le linee di indirizzo per l'armonizzazione tra l'Ordinamento scolastico regionale e la “Buona scuola”, così come la costituzione del Gruppo di lavoro incaricato di predisporre la bozza del Disegno di legge regionale che adotta la normativa nazionale numero 107 del 2015.

Per quanto attiene l'istruzione universitaria, il Governo regionale ha dato parere favorevole al Patto di stabilità interno tra la Regione e l'Università della Valle d'Aosta, così come il relativo trasferimento delle risorse finanziarie, che sono di oltre 6 milioni di euro.

Su proposta dell'assessorato delle Opere pubbliche inoltre è stato concesso un mutuo destinato al recupero di un fabbricato situato nel centro storico di Champdepraz.

Infine per l'assessorato della Sanità, Salute e Politiche sociali è stato approvato l'aggiornamento del prontuario terapeutico regionale.

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it