I 300mila euro dell'Endurance Trail Valle d'Aosta? "Usateli per asili nido e sanità"

Uvp, Alpe e M5s rinnovano la richiesta alla Giunta di tornare sui propri passi e di utilizzare la somma stanziata "per scopi più utili alla comunità" - VIDEO

4K-confeAOSTA. Nella gestione dell'affaire Tor des Géants il governo valdostano ha agito "in modo meschino e poco oculato". E' l'accusa mossa dai consiglieri regionali di Uvp, Alpe e M5s.

La principale critica dei gruppi di minoranza riguarda l'esborso che la Regione sostiene per organizzare la nuova gara, il 4K Alpine Endurance Trail Valle d'Aosta, pari a 300.000 euro (su un costo totale di 1 milione). Un esborso "né opportuno né sostenibile - si legge in una nota -, soprattutto di fronte alla chiusura di fabbriche, alla riduzione delle risorse per asili nido e microcomunità, alla riduzione delle risorse destinate all'istruzione, alla sanità e all'agricoltura", affermano. Tanto più, continuano i consiglieri, che la rottura con VdA Trailers sul Tor ha causato "un danno di immagine alla Valle d'Aosta" e "una divisione della comunità".

In sostanza l'impegno economico è, secondo Uvp, Alpe e M5s, "sproporzionato al momento di crisi".

Le accuse riguardano anche il modo in cui la giunta regionale è arrivata ad organizzare ed annunciare la nuova gara di endurance trail. I tre gruppi spiegano "di aver chiesto di audire, in seno alla quarta Commissione "Sviluppo economico", la società organizzatrice del Tor, in modo da poter verificare gli alibi legati alla sicurezza, le risposte lacunose e fuorvianti date o eluse in Aula dall'assessore al turismo, che non ha nemmeno fatto cenno al già previsto svolgimento, il giorno successivo, di una conferenza stampa-show" per lanciare il 4K. Per i consiglieri di minoranza questa è "una dimostrazione di come tutte le scelte fossero già state prese d'imperio, da diversi mesi, dal presidente della Regione e dall'assessore al turismo, senza il minimo coinvolgimento del Consiglio regionale, luogo deputato a prendere collegialmente le decisioni per l'intera comunità".

I tre gruppi rinnovano l'invito alla maggioranza di "ritornare sui propri passi" e "farsi promotrice di una condivisione del tema che porti alla realizzazione del solo Tor des Géants". In questo modo i 300.000 euro impegnati per l'evento sportivo potranno essere utilizzati per scopi "più utili alla comunità valdostana, a partire dalla riduzione dei costi degli asili nido".

 

Elena Giovinazzo

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it