Microcomunità, l'assessore Donzel: "disappunto per politica che crea allarmismo"

 

Dopo le contestazioni di ieri delle lavoratici: "fondamentale rassicurare i lavoratori che non si è mai parlato di licenziamenti"

AOSTA. «Capisco le preoccupazioni delle lavoratrici e dei lavoratori, che sono state alimentate da informazioni parziali. Rispetto la loro rabbia, ma esprimo disappunto per quella politica che crea allarmismo e promette la luna senza avere chiarezza sui conti pubblici». Così l'assessore regionale alle Attività produttive Raimondo Donzel dopo la forte contestazione di ieri sera, fuori da Palazzo regionale, delle lavoratrici delle microcomunità contro le ipotesi di riorganizzazione.

«Confermo che siamo aperti al confronto su come garantire a un numero crescente di anziani un'assistenza di qualità nella consapevolezza che ci sono minori risorse pubbliche - dice ad Aostaoggi.it l'esponente del Governo  Rollandin -. Nessuna decisione è stata presa: fondamentale rassicurare i lavoratori che non si è mai parlato di licenziamenti. L'apertura di un tavolo di concertazione con i sindacati era una grande opportunità; spero che si ricreino le condizioni di una discussione seria, non demagogica e populistica, per dare continuità a un sistema di assistenza agli anziani di grande qualità, grazie alle professionalità del personale e alle strutture regionali» aggiunge.

 

M.C.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it