Andrea Rosset eletto nuovo presidente del Consiglio regionale della Valle d'Aosta

 

L'esponente dell'Uvp prende il posto del dimissionario Marco Viérin - diretta streaming

AOSTA. Andrea Rosset, dell'Union Valdôtaine Progressiste, è il nuovo presidente del Consiglio regionale della Valle d'Aosta. E' stato eletto questo pomeriggio con voto segreto con 25 voti su 30 consiglieri votanti (3 schede nulle, 1 bianca e 1 voto per il collega di movimento Luigi Bertschy; Alpe non ha votato) e prende il posto di Marco Viérin, dimissionario per fare spazio all'ingresso in maggioranza dei nuovi alleati progressisti.

Rosset fino a ieri sera era uno dei due vice presidenti dell'Assemblea. «Per me è un grande onore assumere oggi la presidenza di questa assemblea - ha detto, in francese, prendendo la parola subito dopo l'elezione - L'Assemblea è la più alta espressione di democrazia rappresentativa in Valle d'Aosta. Ringrazio l'Uvp che mi ha prosposto alla presidenza e tutti i colleghi che mi hanno sostenuto dandomi fiducia».

«Ci aspettano momenti molto impegnativi, soprattutto sotto il profilo delle riforme costutizionali che sono punto ispiranti per la nostra Valle - ha aggiunto  -. Il programma illustrato questa mattina evidenzia questi aspetti e l'ufficio di presidenza, attraverso anche la mia esperienza di vice, mi ha permesso di capire già cosa sarebbe opportuno attivare. Sarà importante valorizzare e rinforzare la nostra autonomia attraverso l'istituzione di una Costituente, ravvivare lo Statuto andando anche a ridurre i consiglieri regionali e saremo chiamati a modificare la legge ed il sistema elettorale».

Vice presidenti

Pochi minuti dopo l'assemblea ha eletto vice presidenti Marco Viérin (Stella Alpina) in rappresentanza della maggioranza e, a sorpresa, Roberto Cognetta (Movimento 5 stelle) per la minoranza. Viérin, candidato dall'Uv per la maggioranza, ha ottenuto 14 preferenze, Cognetta ne ha ottenute 12 mentre Alberto Bertin (Alpe), candidato proposto da Alpe, soltanto 9. «Il voto del Consiglio è sovrano: è giusto che accetti» il brevissimo commento di Cognetta.
Consiglieri segretari
L'ultima votazione per sostituire i componenti dimissionari dell'ufficio di presidenza del Consiglio è stata quella per i consiglieri segretari. Questo l'esito: 35 consiglieri presenti, 35 schede valide, 8 voti per David Follien, 10 per Chantal Certan, 10 per Carmela Fontana, 1 per Roberto Cognetta, 1 per Claudio Restano. Gli eletti sono entrambi rappresentanti della maggioranza: Follien (Uv) e, per una questione d'età, Fontana (Pd-Svda).
«Sdegno» è stato espresso da Albert Chatrian per l'assenza di rappresentanti della minoranza tra i consiglieri segretari e per il comportamento «sibillino» in occasione della votazione dei vice presidenti.

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it