Ferrovia, otto Regioni chiedono più fondi per il trasporto ferroviario

 

All'incontro di Genova presente anche la Valle d'Aosta. "Obiettivo comune è ottenere condizioni più favorevoli"

Ferrovia-binari3x550

AOSTA. E' stato un incontro a otto quello organizzato nei giorni scorsi a Genova riguardo al rinnovo dei contratti del servizio ferroviario. A confrontarsi, riuniti attorno ad un tavolo nel palazzo della Regione Liguria, gli assessori regionali ai trasporti di Valle d'Aosta, Piemonte, Liguria, Toscana, Veneto, Marche, Friuli Venezia Giulia e Sardegna.

"Tutti gli assessori e i dirigenti presenti o collegati in video conferenza - riferisce in una nota l'assessorato valdostano - hanno convenuto sulla necessità, anche alla luce dei tragici fatti pugliesi (il disastro ferroviario del 12 luglio scorso, ndr), di rivendicare maggiori risorse per il trasporto ferroviario regionale chiedendo una presa di posizione chiara del Governo rispetto alle trattative in corso per il rinnovo dei contratti di servizio del trasporto regionale".

"Pur nella diversità delle strade intraprese per l'assegnazione del servizio, dall'affidamento diretto alle gare o, come nel caso piemontese, della procedura negoziata di confronto tra le offerte, obiettivo comune delle Regioni - continua l'assessorato - è di ottenere condizioni più favorevoli per rendere efficiente e potenziare il servizio in termini di offerta, puntualità e qualità del materiale rotabile, nel rispetto dei livelli occupazionali e dei diritti dei lavoratori. In particolare si è convenuto sulla necessità di separare l'acquisto del materiale rotabile dalle condizioni contrattuali, valutando le modalità e le fonti di finanziamento".

Sempre l'assessorato fa sapere che "in maniera unitaria, saranno espressi e inviati i quesiti che riguardano le procedure di affidamento da sottoporre alle competenti autorità (ART-Autorità Regolazione Trasporti, Agcm-Autorità garante della concorrenza e del mercato e ANAC-Autorità nazionale anticorruzione)".

Un nuovo incontro sull'argomento si svolgerà entro la fine del mese.

 

Elena Giovinazzo

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it