Ok del Consiglio Valle al piano di dismissione di beni di VdA Structure

All'asta alcuni terreni e fabbricati industrial della bassa Valle - diretta streaming

AOSTA. Terreni e alcuni complessi industriali della bassa Valle sono stati inseriti nel piano di dismissione di beni di VdA Structure che il Consiglio regionale ieri ha approvato quasi all'unanimità (una sola astensione del M5s).

La lista dai beni che andranno all'asta pubblica comprende i complessi ex Coq ed ex Tecnomec di Arnad, con una superficie coperta di 1.500 mq circa; l'ex Beta Meccanica a Donnas di circa 1.000 mq, l'ex Montedison di Saint-Marcel di 3.200 mq e l'ex La Grolla di Saint-Pierre, di circa 1.800 mq e alcuni terreni situati tutti ad Aosta. Si tratta di proprietà costose da mantenere, in parte degradate, situate in zone con una logistica sfavorevole e, ha spiegato in aula l'assessore alle Attività produttive Raimondo Donzel, che male si coniugano con il programma di "investimenti gerarchicamente più strategici" di VdA Structure, società che gestisce il patrimonio immobiliare regionale.

Donzel ha voluto sottolineare che l'operazione di dismissione non ha l'obiettivo di fare cassa e che in futuro sarà aperta un'analoga procedura per le cooperative agricole interessate ad acquisire beni trasferiti a VdA Structure.

Al momento del voto il consigliere del M5s Roberto Cognetta ha annunciato l'astensione non avendo abbastanza informazioni sull'importo che VdA Structure potrebbe incassare con le vendite.

 

E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it