Sindacati: ancora poco chiara situazione per i 177 impiegati e operai forestali

 

Appello al Consiglio Valle affinché tuteli gli interessi dei lavoratori

AOSTA. "Nonostante due incontri con il Governo regionale", la questione della ricollocazione dei 177 impiegati e operai forestali, edili e dei Centri per l'Impiego dipendenti della Regione "resta poco chiara, come poca chiara resta la soluzione ipotizzata dalla Regione circa la creazione di un'Agenzia o di un Ente". Lo lamentano Cgil, Cisl, Savt e Uil Valle d'Aosta e i rispettivi sindacati di categoria in una nota congiunta.

"Su questa delicata questione - dicono - occorre una forte attenzione, un confronto vero tra le parti e soluzioni che assicurino la continuità lavorativa di figure professionali di grande esperienza maturata in anni di lavoro". Ora, "vista la situazione e l'approvazione oramai vicina del Bilancio Regionale, chiediamo al Consiglio regionale e alla seconda Commissione di farsi portatori degli interessi di questi lavoratori e delle loro famiglie, scongiurando il rischio di ripetere i gravi errori commessi nel recente passato" concludono.

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it