Sfida al Covid: nuovo show room kreArredo apre a Saint-Christophe

Alessandro Gomiero, architetto, ha deciso di mettere in campo la sua esperienza proponendo mobili per la casa e servizi di progettazione interni 

 

kreArredoAOSTA. In un momento particolarmente difficile per l'economia, molte attività commerciali anche in Valle d'Aosta sono in affanno. Nonostante il periodo, ci sono alcuni imprenditori che - senza farsi scoraggiare dalle difficoltà - proprio in questo periodo stanno avviando nuove attività commerciali.

Per molti intraprendere un percorso di questo tipo oggi come oggi è da considerarsi un vero e proprio azzardo, ma non per Alessandro Gomiero che sta complentando l'allestimento del suo show room di mobili per la casa kreArredo, a Saint-Christophe. Architetto valdostano, classe 1969, "mi sono sempre interessato di edilizia, direzione dei lavori nei cantieri ed anche di arredo per interni - spiega -. Ho avuto diverse esperienze negli anni e ho lavorato anche in diversi showroom e alla fine ho deciso di aprire un mio negozio di arredo per tutta la casa".

Gomiero ha scelto settembre per inaugurare ufficialmente il suo showroom in località Croix Noire 87, ma l'attività è già aperta. L'architetto è riuscito a superare qualche imprevisto e rallentamento burocratico legato al Covid-19 e nelle ultime settimane nel suo show room sono state portate e installate cucine insieme a mobili per la sala, camere e camerette ed uno spazio di arredo bagno. Tutti mobili scelti seguendo l'evoluzione del gusto.

Alessandro GiomieroCome spiega Gomiero, "viviamo in un contesto circondato da montagne e le persone cercano uno stile rustico, soprattutto i turisti che arredano le seconde case". A cambiare, oggigiorno, sono soprattutto i materiali e le cucine sono un ottimo esempio di questa evoluzione: "prima era molto richiesto il legno massello con cornici e modanature, oggi invece è tutto in stile moderno e in laminato. Ma attenzione: i materiali di oggi sono ben diversi da quelli di 20 anni fa. Anche al tatto, oggi il laminato è come il legno e offre tante possibilità di personalizzazione a prezzi vantaggiosi".

La pandemia e le pesanti conseguenze sull'economia dunque non hanno fatto desistere Gomiero che conferma di credere nel suo progetto "perché questo settore offre tanto lavoro ancora. Non si può comprare l'arredamento on line: il cliente ha necessità di vedere fisicamente il mobile, di toccarli con mano. Stiamo parlando di investimenti importanti, di migliaio di euro, e chi investe vuole vedere personalmente ciò che sta comprando. E poi - sottolinea - chi viene nello showroom ha la garanzia, la sicurezza data dall'avere a che fare con una persona che mette la sua esperienza e professionalità nell'assistere il cliente anche nella fase di progettazione, se necessario".

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it