Oggi è il

Sostegno negato a bambino con disabilità: il Tar condanna la Regione

  • Pubblicato: Mercoledì, 16 Gennaio 2019 14:11

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Pin It

RegioneAOSTA. Il Tar della Valle d'Aosta ha accolto il ricorso di una coppia che chiede l'attivazione, da parte dell'Amministrazione regionale, di un "progetto individuale di vita" per il figlio affetto sin dalla nascita da gravi disabilità e non autosufficiente.

Il bambino deve essere alimentato artificialmente e a causa delle sue condizioni ha necessità di assistenza infermieristica specializzata costante. Nei mesi scorsi i genitori hanno formalizzato alla Regione una richiesta di attivazione del progetto individuale di vita, in base alla legge regionale 14/2008, che riguarda le prestazioni di cura e riabilitazione, i servizi alla persona, misure economiche per il superamento delle condizioni di povertà e gli eventuali sostegni per il nucleo familiare. Il Dipartimento sanità regionale ha tuttavia respinto la domanda spiegando che il bambino è già supportato da altri strumenti di assistenza specifici e perché "non era possibile in questo primo anno di sperimentazione, dare seguito alla richiesta e definire il progetto individuale".

Secondo i giudici del Tar quel diniego "è da considerarsi illegittimo" e il diritto al progetto di vita "va riconosciuto con immediatezza e pienezza".

Nella sentenza pubblicata nei giorni scorsi è sottolineato come le determinazioni della pubblica amministrazione siano "in contrasto con i prinipi costituzionali e con le disposizioni della normativa statale e regionale dettate a tutela della disabilità". Inoltre "la misura organizzativa fatta valere dalla Regione non può invero essere ostativa all'accoglimento della richiesta avanzata" dai genitori "proprio perché va (illegittimamente) a condizionare un diritto che non tollera limitazioni".



 

M.C.

 



Altre news di attualità

  • Prosegue la crisi di vendite dell'informazione su carta stampata
    AOSTA. Dopo cinque anni dall'ultimo sondaggio torniamo a verificare lo stato di salute dei giornali cartacei sotto forma di vendite.
  • Assunzione operai in Regione, a breve la pubblicazione dei bandi
    AOSTA. A distanza di un paio di mesi dalla presentazione del provvedimento in Giunta, l'atto che ufficializza l'assunzione da parte della Regione di dieci operai a tempo indeterminato è stato formalizzato.
  • Condoléances de Fosson et Rini pour le décès de Federica Diémoz
    AOSTE. Au nom du Gouvernement régional, le Président de la Région, Antonio Fosson, a présenté ses sincères condoléances à la famille de Federica Diémoz, directrice du Centre de dialectologie et d’étude du français régional de l’Université de Neuchâtel, ainsi que directrice ad interim du « Glossaire des patois de la Suisse romande », qui vient de disparaître.
  • Cambio al vertice dell'associazione librai della Valle d'Aosta
    AOSTA. Cambio al vertice della sede valdostana dell'A.L.I., l'Associazione Librai Italiani. Dopo oltre un ventennio, Margherita Fosson lascia il posto a Clara Acerbi, 33 anni, libraia di Aosta eletta presidente dall'associazione Librai Confcommercio VdA.
  • Valle d'Aosta, un Museo della memoria per ricordare gli emigrati
    AOSTA. Domenica 11 agosto si è svolta l'edizione 2019 della Rencontre Valdôtaine, manifestazione dedicata ai valdostani emigrati in altri Paesi d'Europa e del mondo. Accanto a questo evento è stata organizzata ad Aosta anche l'abituale tavola rotonda sul tema dell'emigrazione durante la quale è stata lanciata ufficialmente l'idea di realizzare un "Museo della memoria".
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Luigi Palamara
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075