Oggi è il

Assistenti sociali in Valle d'Aosta, il perché della nostra inchiesta

  • Pubblicato: Venerdì, 04 Ottobre 2019 10:27

Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 
Pin It

CamilliAOSTA. Interviste, e-mail, messaggi, paura di apparire, paura di raccontarsi e soprattutto paura delle reazioni. Articolo dopo articolo, un mondo fatto di ingiustizie e di dolore si è delineato davanti ai nostri occhi e all'interno dei nostri cuori. 

Lacrime che ancora sgorgano, lacrime che sono state chiuse nei cassetti delle memorie di coloro che sono riusciti ad andare avanti.

Ogni storia è da noi verificata, ogni testimonianza registrata. Siamo stati sempre disponibili a pubblicare interventi che potevano mettere in discussione quanto da noi riportato. 

È comprensibile la grande difficoltà che hanno queste operatrici e questi operatori del sociale nel dialogare su argomenti specifici. Al massimo possono rilasciare interviste su argomenti generici, che non incidono su questi racconti dolorosi.

Quella delle assistenti sociali e dei servi sociali sono istituzioni meritorie, che in molti casi hanno aiutato e risolto situazioni di estremo disagio. Ma parliamo di esseri umani che affrontano la loro professione in modo umano. Proprio per questo ci troviamo a confrontarci con eccellenze ed anche con limiti e peccati. E anche con l'illusoria certezza che il potere assolva ogni colpa.

La nostra inchiesta proseguirà coinvolgendo i soggetti attivi di questo mondo fatto di perle preziose e di mele marce. Questa è la vita: non lasciamoci sconfiggere dal male generato da poche mele marce. Chiedere aiuto alle istituzione non è una colpa, ma è un nostro sacrosanto diritto. E non dimentichiamoci che le persone che si incontrano in questi contesti sono professionisti pagati dalle istituzioni, quindi dalla collettività, per adoperarsi e rendere migliore la nostra vita e, soprattutto, quella dei nostri piccoli tesori.

 

 

Marco Camilli

 

 

 

Altre news di attualità

  • L'Azienda Usl affida tre incarichi di direzione
    AOSTA. L'Azienda Usl della Valle d'Aosta ha attribuito alcuni nuovi incarichi di direzione a decorrere dal 16 gennaio.
  • La Thuile, un successo lo Sci solidale per Telethon
    LA THUILE. Sono positivi i riscontri dell'evento Sci solidale per Telethon che si è svolto a La Thuile lo scorso fine settimana. La località valdostana ha ospitato la prima tappa della Staffetta Eventi che la Fondazione, in occasione dei suoi 30 anni di attività, organizza in tutta Italia per supportare la ricerca e la cura delle malattie genetiche rare.
  • La Salle, un bando per la gestione del bar dell'ex Casermette
    LA SALLE. Il Comune di La Salle cerca gestori per il bar e alimentari delle "ex Casermette" di frazione Derby. I locali sono stati recentemente rinnovati e comprendono una zona bar e ristorazione ed uno spazio edicola, ma non la sala polivalente.
  • Mathieu Stevenin portavoce delle sardine in Valle d'Aosta
    AOSTA. Il gruppo delle "sardine" della Valle d'Aosta ha formato un Consiglio direttivo e scelto Mathieu Stevenin come suo portavoce. È quanto si legge in una nota.
  • Cultura, oltre 22 mila visitatori a dicembre nei siti valdostani
    AOSTA. Il mese di dicembre 2019 si chiude con un bilancio positivo per quanto riguarda gli ingressi registrati nei diversi siti culturali della Valle d'Aosta. I dati riferiti dall'assessorato regionale al turismo indicano nel complesso 22 mila visitatori, un risultato che gli uffici definiscono come un "boom di presenze".
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075