Oggi è il

Egomnia, Cgil: la politica regionale mortifica la Valle d'Aosta

  • Pubblicato: Lunedì, 16 Dicembre 2019 08:15
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Pin It

RegioneAOSTA. L'inchiesta Egomnia sul voto di scambio alle elezioni regionali del 2018 è "l'ennesima pugnalata alle spalle dei valdostani onesti": lo afferma la Cgil Valle d'Aosta chiedendo l'azzeramento della giunta regionale ed ritorno al voto.

"Non bastano le dimissioni dagli incarichi del presidente della Regione, dei due assessori e del presidente di commissione, perché restano comunque in Consiglio Regionale", afferma il sindacato. Dall'indagine Egomnia "viene rimarcato come alle elezioni del maggio 2018 “ la 'locale' di Aosta abbia sostenuto i candidati di tutti i principali partiti autonomisti”. Se per Maîtres Chez Nous si intendeva questo, la Cgil Valle d'Aosta ha un'altra idea di autonomia e di regione a statuto speciale, che nulla c'entra con 'ndrangheta".

Il giudizio della Cgil è netto: "la politica regionale negli ultimi anni non ha fatto altro che mortificare la Valle d'Aosta, senza contare che in tutto questo periodo invece di avere come obiettivo principale il risanamento economico, industriale, sanitario e culturale della regione, ha perso la maggior parte del tempo a parlare di “poltrone” e di "ReUnion”. Ancora il sindacato: " Pensare che la Regione Valle d'Aosta si sia costituita parte civile nel processo Geenna e poi venire a sapere che il suo Presidente, che ne è anche il Prefetto, è indagato, fa rabbrividire".

"Facciamo fatica anche solo a pensare che nella nostra regione siano stati gli interessi mafiosi a determinare le scelte della giunta, e non quelli dei cittadini. Se invece - conclude la Cgil - venisse dimostrato che è stato così, non servirebbe aggiungere altro e si dovrebbe tornare immediatamente al voto. Ne va della credibilità delle istituzioni".

 

 

C.R.

 

 

 

Altre news di attualità

  • L'Azienda Usl affida tre incarichi di direzione
    AOSTA. L'Azienda Usl della Valle d'Aosta ha attribuito alcuni nuovi incarichi di direzione a decorrere dal 16 gennaio.
  • La Thuile, un successo lo Sci solidale per Telethon
    LA THUILE. Sono positivi i riscontri dell'evento Sci solidale per Telethon che si è svolto a La Thuile lo scorso fine settimana. La località valdostana ha ospitato la prima tappa della Staffetta Eventi che la Fondazione, in occasione dei suoi 30 anni di attività, organizza in tutta Italia per supportare la ricerca e la cura delle malattie genetiche rare.
  • La Salle, un bando per la gestione del bar dell'ex Casermette
    LA SALLE. Il Comune di La Salle cerca gestori per il bar e alimentari delle "ex Casermette" di frazione Derby. I locali sono stati recentemente rinnovati e comprendono una zona bar e ristorazione ed uno spazio edicola, ma non la sala polivalente.
  • Mathieu Stevenin portavoce delle sardine in Valle d'Aosta
    AOSTA. Il gruppo delle "sardine" della Valle d'Aosta ha formato un Consiglio direttivo e scelto Mathieu Stevenin come suo portavoce. È quanto si legge in una nota.
  • Cultura, oltre 22 mila visitatori a dicembre nei siti valdostani
    AOSTA. Il mese di dicembre 2019 si chiude con un bilancio positivo per quanto riguarda gli ingressi registrati nei diversi siti culturali della Valle d'Aosta. I dati riferiti dall'assessorato regionale al turismo indicano nel complesso 22 mila visitatori, un risultato che gli uffici definiscono come un "boom di presenze".
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075