Valle d'Aosta, a scuola c'è la bocciatura su richiesta

Pin It

Il preside di un liceo scrive agli studenti: nell'anno in cui tutti saranno promossi a causa della pandemia, chi ha insufficienze può chiedere di ripetere l'anno

 

scuolaAOSTA. La situazione senza precedenti portata dalla pandemia ha riflessi anche sull'istruzione. Come è noto ai più, quest'anno a scuola saranno promossi anche gli alunni il cui rendimento avrebbe comportato, in una situazione di normalità, l'obbligo di ripetere l'anno scolastico. Al momento invece, pur avendo delle insufficienze, gli alunni affronteranno il nuovo anno scolastico nella classe successiva, con l'obbligo chiaramente di recuperare le lacune in un secondo momento.

Il dirigente di un istituto scolastico della Valle d'Aosta ha comunicato però la possibilità di essere bocciati su richiesta. Con una comunicazione inviata agli studenti e alle famiglie, il preside spiega infatti che il liceo offre la possibilità di farsi rimandare per poter "consolidare le proprie conoscenze". Chi lo vorrà, potrà compilare un apposito modello di domanda e inoltrarlo alla scuola chiedendo appunto di ripetere l'anno. "Nel caso contrario - ricorda il presidente - la Ministra ha deciso che tutti/e sarete ammessi alla classe successiva".

"E' un anno particolare spero che la didattica a distanza possa esservi servita - aggiunge il presidente ripercorrendo gli ultimi difficili mesi della scuola -. Io ho cercato di fare quello che potevo per voi, credetemi non è stato facile. Mi voglio augurare che il prossimo anno (se avete avuto tante insufficienze) riusciate a recuperarle tutte e possiate andare avanti nei vostri studi liceali per poi affrontare l'università".

 


Marco Camilli

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it