Fase 2, nuova ordinanza di Testolin per la ripartenza di altre attività dal 6 giugno

 

funiviaAOSTA. Il presidente della Regione, Renzo Testolin, ha firmato oggi una nuova ordinanza che consente la ripartenza da domani, 6 giugno, di altre attività economiche e produttive rimaste ferme a causa dell'epidemia da Covid-19.

Il provvedimento interessa le attività formative; gli impianti a fune a vocazione turistica; i parchi tematici, avventura e zoologici e le terme ed i centri benessere anche all'interno di strutture ricettive. Per tutte queste tipologie di attività vige l'obbligo di rispettare gli appositi protocolli di sicurezza.

La stessa ordinanza inoltre cambia alcune disposizioni in vigore da maggio intervenendo sull'attività delle guide alpine e dei maestri di sci, le guide e gli accompagnatori turistici, naturalistici ed equestri, gli istruttori di mountain bike e ciclismo fuoristrada.

Per i parchi e le aree protette, i giardini botanici e simili i gestori devono disporre un piano di gestione degli ingressi. Per le aree pic nic inoltre sono previste altre misure minime di sicurezza che riguardano l'uso dei tavoli, il divieto di lasciare rifiuti e le modalità di uso dei barbecue.

"Tutte le altre attività economiche, produttive e sociali, a eccezione di quelle che rimangono sospese ai sensi del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 maggio 2020 - fatte salve, tra queste, quelle oggetto di riavvio ai sensi dell’ordinanza e di successivi provvedimenti - sono consentite, a condizione che rispettino i contenuti dei protocolli approvati con deliberazione della Giunta regionale e pubblicati nel sito istituzionale della Regione", si legge in una nota della presidenza.

Qui il testo dell'ordinanza (pdf) >>

 

M.C.

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it