Dl 60, i sindaci premono per cambiare la legge

 

assemblea del Cpel


AOSTA. Seduti a distanza di sicurezza, indossando la mascherina, oggi alla Grand Place di Pollein molti sindaci valdostani hanno partecipato all'assemblea straordinaria del Cpel - Consiglio permanente degli enti locali. Al centro del dibattito c'era la legge approvata venerdì scorso dal Consiglio regionale sugli aiuti anticrisi per l'emergenza Covid che a molti sindaci non è andata giù a causa dei cambiamenti subiti dall'articolo 17 trasformato in articolo 17 ter, quello riferito ai trasferimenti agli enti locali.

Le dimissioni dei vertici del Cpel sono state il primo effetto della decisione presa dal Consiglio regionale di ridurre e di vincolare le somme destinate ai Comuni.

Intervenendo oggi alla Grand Place, il presidente dimissionario Franco Manes ha scandito: "Non si possono prendere in giro gli enti locali e il lavoro fatto sinora".  E ancora: "Il problema è un Consiglio regionale che da troppo tempo non ha una maggioranza, che è sciolto e che martedì ha approvato un disegno di legge che ci vede ai margini". 

Da Pollein la richiesta indirizzata a Palazzo regionale è di convocare un altro consiglio regionale straordinario urgente per cambiare la legge togliendo il vincolo di destinazione. Domattina i sindaci saranno in Regione per chiedere un incontro formale con la giunta e tutti i consiglieri.

 

C.R.

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it