Mascherine e termoscanner sugli impianti a fune in Valle d'Aosta

 

FuniviaAOSTA. In vista dell'inizio della stagione invernale e sciistica il governo regionale della Valle d'Aosta ha definito le misure di prevenzione del contagio che dovranno essere rispettate sugli impianti a fune del territorio valdostano.

Le disposizioni sono elencate nel protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 elaborato dall'assessorato regionale dei trasporti, competente per il settore.

"Punto fondante del protocollo - spiega l'assessorato - è il richiamo alla responsabilità individuale di tutti gli utenti, che devono tenere un comportamento corretto, in particolare durante il viaggio, attuare corrette misure igieniche prima e dopo il trasporto, nonché evitare comportamenti che possano aumentare il rischio di contagio".

Agli sciatori e agli utenti sarà richiesto l'uso della mascherina chirurgica "o altra con potere protettivo equivalente o superiore" durante il viaggio nei veicoli chiusi e una mascherina "generica" per i viaggi su veicoli aperti.

Non ci sarà una riduzione della capienza, quindi gli impianti potranno operare al 100% della portata oraria consentita per limitare il formarsi di code e assembramenti agli imbarchi. Il protocollo incentiva inoltre le vendite on line dei biglietti per evitare anche le code davanti alle biglietterie, le quali saranno dotate di termoscanner per monitorare la temperatura corporea di coloro che si recano alle stazioni di partenza.

 

 

Elena Giovinazzo

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it