Istat, in Valle d'Aosta +11,9% decessi tra gennaio e agosto 2020

Analisi dell'impatto del Covid sulla mortalità: ad aprile +70% decessi rispetto alla media 2015-2019

 

popolazioneAOSTA. Nei primi otto mesi del 2020 i decessi registrati in Valle d'Aosta sono l'11,9% in più rispetto alla media dello stesso periodo negli anni dal 2015 al 2019. Lo riporta l'Istat in un'analisi sull'impatto del Covid-19 sulla mortalità in Italia e nelle singole regioni.

In Valle d'Aosta tra gennaio e agosto 2020 si sono verificati 1.128 decessi di cui 255 nei mesi di gennaio e febbraio, 205 a marzo, 203 ad aprile, 119 a maggio, 110 a giugno, 108 a luglio, 128 ad agosto. Secondo l'Istat nei soli mesi di marzo e di aprile di quest'anno, in piena fase 1 dell'emergenza epidemiologica, i decessi sono aumentati rispettivamente del 52,8% e del 70,3% rispetto alla media 2015-2019 mentre ad agosto la variazione è stata di +19,6%. Negli altri mesi la mortalità risulta al contrario inferiore al periodo di confronto: -10,8% a gennaio e febbraio, -1,8% a maggio, -1,1% a giugno e -16,1% a luglio.

La variazione registrata in Valle d'Aosta è tra le più alte d'Italia. Gli incrementi maggiori sono in Lombardia (+38%), Trentino-Alto Adige (+18,2%) ed Emilia-Romagna (14,6%). Segue il Piemonte (11,5% ).

 

 

E.G.

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it