.

Mortalità 2020, Iss e Istat: in Valle d'Aosta +25%

In Valle d'Aosta uno tra gli aumenti più netti come effetto dei collegati al Covid-19

 

CimiteroAOSTA. Secondo uno studio dell'Istituto Superiore di Sanità e dell'Istat nel 2020 la mortalità in Valle d'Aosta è aumentata del 24,8%.

L'analisi ha registrato il dato sul totale delle morti registrate nelle regioni italiane lo scorso anno e lo ha confrontato con la media del periodo dal 2015 al 2019. La variazione indicata per la Valle d'Aosta, con i suoi 1.849 decessi totali, è tra le più alte d'Italia. Aumenti più decisi si registrano soltanto in Lombardia (+36,6% di decessi) e nella Provincia autonoma di Trento (+29,9%).

Il netto aumento è legato anche all'incremento della mortalità nella seconda ondata di contagi. Tra ottobre e dicembre 2020 nella nostra regione ci sono stati 601 decessi totali, 239 dei quali attribuiti al Covid. Il rapporto di Iss e Istat segnala proprio come "in molte regioni del Nord l'eccesso di mortalità dell'ultimo trimestre del 2020 supera quello della prima ondata: in Valle d’Aosta (+63,7% rispetto al +42,6% del trimestre marzo-maggio 2020), in Piemonte (+53% rispetto al+47,5%), in Veneto (+44,4% rispetto al +19,4%), in Friuli Venezia Giulia (+45,6% a fronte del+9,0%), nella Provincia autonoma di Trento (+65,4% vs +53,1%)".

 

 

Clara Rossi

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it