.

Incendi boschivi, stato di grave pericolosità su tutta la Valle d'Aosta

 

IncendioAOSTA. Da oggi in Valle d'Aosta scatta lo stato di grave pericolosità di incendio boschivo. Il decreto firmato dal presidente della Regione Erik Lavevaz è valido su tutto il territorio regionale non innnevato e stabilisce lo stato di grave pericolosità nelle zone boscate, fino a una distanza di 50 metri da queste, e nei terreni incolti, sino a quando non si verificheranno consistenti precipitazioni.

Su tutto il territorio della Valle d’Aosta sottoposto alla tutela del Decreto è inoltre sempre vietato a chiunque accendere fuochi, bruciare stoppie o altri residui vegetali, dar fuoco alle discariche di rifiuti e usare inceneritori sprovvisti di abbattitore di scintille.

Fino a quando l'allerta non sarà cessata all'interno e nelle vicinanze delle zone boscate sarà vietato "far brillare mine senza la preventiva autorizzazione da parte della Stazione del Corpo Forestale della Valle d’Aosta giurisdizionalmente competente, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli; usare motori sprovvisti di scarico di sicurezza, nonché fornelli o inceneritori che producano favilla o brace; transitare con mezzi di trasporto dotati di motore a scoppio, su strade di carattere agricolo o forestale entro le zone boscate, fatta eccezione per coloro che abbiano diritto di accesso in quanto proprietari, usufruttuari o conduttori di fondo e loro familiari e ospiti, nella zona servita dalla strada, ovvero abbiano necessità di accedervi per ragioni di abitazione o dimora o lavoro o servizio".

Per chi non rispetta i divieti le sanzioni possono arrivare a 4.128 euro.

 

 

C.R.

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it