.

Rincari su mascherine Ffp2, Federconsumatori: a Gressoney vendute a 6 euro

«Il Governo intervenga per calmierare i prezzi»

 

Mascherina Ffp2

Le recenti nuove misure anti-Covid introdotte dal governo includono, come noto, l'obbligo di utilizzare mascherine di tipo Ffp2 per diverse attività, 4r5cxdagli spostamenti sui mezzi pubblici all'ingresso in cinema e teatri. Di pari passo con l'aumento della domanda, i prezzi di questi articoli iniziano a lievitare. E la Valle d'Aosta non è immune dal fenomeno.

Federconsumatori segnala il caso di una farmacia di Gressoney che avrebbe venduto una mascherina ad un prezzo "maggiorato" del 750% rispetto al costo medio pre-obbligo.

«Se prima dell'introduzione dell'obbligo si poteva acquistare la singola mascherina Ffp2 anche a 0.80 centesimi, adesso i costi in molti casi partono da un minimo di due euro a un massimo di 5 euro», spiega Federconsumatori. «Questa situazione di libero mercato e libero prezzo ha visto parecchie situazioni di aumenti anche al di fuori del massimo dei 5 euro (già assurdi) pagati per queste mascherine. Un episodio simile è accaduto purtroppo anche nella nostra regione dove una farmacia di Gressoney Saint Jean avrebbe venduto ad una turista una Ffp2 al prezzo di 6 euro».

Si tratta, sottolinea l'associazione dei consumatori, di «un aggravio economico non indifferente per le famiglie, se si considera che il dispositivo è monouso e può essere utilizzato per non più di 8 ore consecutive».

«Di fronte a questa vicenda non unica nel nostro paese - conclude Federconsumatori Valle d'Aosta -, che dimostra come il mercato libero di determinati prodotti in particolare quelli per tutelare la propria salute, sia dannoso per il consumatore, deve vedere chi ci governa fare velocemente accordi con le farmacie per arrivare a un prezzo calmierato per queste mascherine».

 

Clara Rossi

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it