Sequestrato 1 milione a neurochirurgo aostano: avrebbe eluso il fisco

gdfAOSTA. Un neurochirurgo aostano è il destinatario di un decreto di sequestro preventivo eseguito dalla guardia di finanza per sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. Il provvedimento riguarda beni immobili il cui valore si aggira intorno ad 1 milione di euro, circa un terzo dei debiti accumulati con l'erario dallo specialista.

Su Corrado Musso, specializzato in neurochirurgia e chirurgia della colonna vertebrale, ha indagato la procura di Benevento. Dagli accertamenti è emerso che, per tentare di eludere il fisco, Musso avrebbe intenstato i suoi beni ad altre persone.

Secondo l'accusa "a fronte di cartelle esattoriali emesse nei confronti dell'indagato per valori consistenti negli anni incrementatesi fino a raggiungere una cifra complessivamente superiore ai 3 milioni di euro, l'indagato, pur pienamente consapevole dei consequenziali obblighi derivanti dal significativo debito tributario accumulato nei confronti dell'Erario, per sottrarsi all'assolvimento dello stesso, ha posto in essere un'alienazione simulata spogliandosi, solo apparentemente, dei propri beni mobili ed immobili".

 

 

Marco Camilli

 




Pin It
© 2020 Aostaoggi.it