Bonifica amianto a Emarèse, Tar Valle d'Aosta ribalta l'esito della gara d'appalto

amiantoAOSTA. Il Tar della Valle d'Aosta ha ribaltato l'esito della gara d'appalto da 11,5 milioni di euro indetta a maggio dello scorso anno dal Comune di Emarèse per effettuare gli interventi di bonifica delle ex cave e delle discariche di amianto.

I lavori sono stati affidati ad un consorzio con capogruppo mandataria la Cogeis Spa che secondo i ricorrenti (una a.t.i. con Isovit Srl, Daudin Srl, Bertini Srl e Silea Srl che ha partecipato alla gara) avrebbe dovuto essere escluso in quanto "privo del requisito della iscrizione all’albo dei gestori ambientali per come richiesto dal disciplinare di gara". 

I giudici amministrativi, rifacendosi anche a quanto affermato dall'Autorità nazionale anti corruzione, hanno dato ragione alla parte ricorrente la quale "ha quindi titolo, ovviamente a condizione che siano superate le necessarie verifiche in ordine al possesso dei requisiti richiesti, alla stipulazione del contratto".

Il Comune di Emarèse e Cogeis hanno eccepito la tardività del ricorso, ma il Tar ha ritenuto l'eccezione infondata.

Marco  Camilli

 

 



Pin It
© 2020 Aostaoggi.it