Rifiuto di atti d'ufficio, assoluzione per l'ex sindaco di Valtournenche Camaschella

Deborah CamaschellaAOSTA. L'ex sindaco di Valtournenche Deborah Camaschella è stata assolta dal gup "perché il fatto non sussiste" dall'accusa di rifiuto di atti d'ufficio nell'ambito di un procedimento sulla messa in sicurezza della strada "Giomein" a servizio di un omonimo condominio di Breuil Cervinia.

Secondo la procura, che ha iniziato le indagini dopo la denuncia di un condomino, l'ex sindaco si rifiutò "indebitamente" di "emanare un provvedimento, anche contingibile e urgente, di limitazione all'uso della strada" o comunque di "intervenire con le necessarie opere di salvaguardia e/o manutenzione" visto che la strada in questione "presentava fessurazioni e fratturazioni tali da determinare un significativo pericolo di cedimento, con pregiudizio per l'incolumità dei fruitori e dei condomini".

Per la difesa al contrario Camaschella intervenne per mettere in sicurezza la zona decidendo tra l'altro di posizionare dei dossi per ridurre la velocità dei veicoli in transito.

 

 

 

 

M.C.

 

 

 



Pin It
© 2020 Aostaoggi.it