Disastro aereo sul Rutor, chiesto il giudizio immediato per il pilota francese

Michel, unico sopravvissuto, è accusato di disastro aereo colposo aggravato e omicidio colposo plurimo aggravato.

Secondo il pm Introvigne che ha coordinato l'indagine, il pilota francese sarebbe responsabile dell'incidente in quanto non avrebbe presentato piani di volo alle autorità italiane, non era abilitato per atterrare sul ghiacciaio e né avrebbe "prestato attenzione durante il volo a vista alla presenza di altri veicoli". Il pilota inoltre, sempre secondo l'accusa, non si sarebbe premunito di effettuare "chiamate all'aria via radio per evitare incidenti".

Nello schianto sono morte sette persone tra cui due allievi di Philippe Michel, il toscano Maurizio Scarpelli e la guida alpina tedesca residente in Valle d'Aosta Frank Henssler.

 

 

 

 

M.C.

 

 

 

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it