.

Stipati dentro un furgone per raggiungere la Francia: in manette un passeur iracheno

Il giovane era alla guida di una vettura con targa francese che fungeva da "staffetta" per un altro veicolo che lo seguiva a breve distanza, un furgone per il trasporto merci su cui era stato caricato un gruppo di dieci persone di etnia curda, tra le quali una famiglia con tre bambini minori ed un ragazzino minorenne non accompagnato. Il furgone, diretto al colle del Piccolo San Bernardo, era guidato da un'altra persona che è riuscita a fuggire approfittando del buio, non prima però di aver provocato un incidente. L'uomo si era infatti accordo della polizia e aveva tentato di accelerare per sottrarsi all'eventuale controllo finendo contro un terrapieno vicino ad un tornante. Lo sconosciuto si è dileguato a piedi nella notte lasciando nel furgone il gruppo di stranieri chiusi nel vano merci senza aerazione né illuminazione. 

Gli stranieri sono stati rifocillati, visitati dal personale medico e identificati dalla polizia. Il ventisettenne arrestato dovrà rispondere di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina con l’aggravante delle condizioni inumane di trasporto.

 

 

 

M.C.

 

 

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it