Accusato di tentato omicidio, turista belga si difende

TribunaleAOSTA. Ha ammesso il litigio, ma negato l'aggressione ai danni della compagna il turista belga di 55 anni, Filip De Ridder, arrestato dai carabinieri per tentato omicidio e sequestro di persona.

L'uomo ha risposto alle domande del gip sull'episodio avvenuto lo scorso lunedì pomeriggio in un alloggio affittato per le vacanze a Rhêmes-Notre-Dame. Secondo i sospetti il manager aveva chiuso in una stanza la compagna trentenne e aveva tentato di strangolarla: il figlio adolescente, preoccupato per la situazione, ha chiamato i soccorsi. Il 55enne invece ha confermato di aver avuto un litigio con la donna, ma spiegato che lui e la fidanzata si sono spinti a vicenda.

Il pm Luca Ceccanti ha chiesto la convalida dell'arresto e la misura cautelare in carcere mentre la difesa, rappresentata dall'avvocato Federico Parini, si è opposta chiedendo la scarcerazione o comunque una misura meno afflittiva. La decisione del gip è attesa oggi.

 

 

 

M.C.

 

 

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it