"Risorsa boldriniana" su Facebook, gip archivia fascicolo su Manfrin

postAOSTA. Aveva fotografato un senegalese su un hoverboard e lo aveva definito sui social "risorsa boldriniana", ma per il gip di Aosta Giuseppe Colazingari non c'è diffamazione. È stato quindi archiviato il fascicolo aperto nei confronti del consigliere regionale della Lega Andrea Manfrin che all'epoca dei fatti - il maggio 2017 - era consigliere comunale ad Aosta.

Secondo il gip non vi è diffamazione in quanto l'uomo fotografato - un cittadino senegalese residente da anni in Valle d'Aosta e sposato con una donna italiana - non è direttamente riconoscibile: è ritratto di spalle e indossa abiti "indubbiamente comuni, senza alcuna caratteristica individualizzante". Inoltre secondo il pm Eugenia Menichetti il messaggio postato da Manfrin a commento della foto era di natura politica e sociale e non intenzionato a diffamare.

Il legale che assiste il senegalese si era opposto all'archiviazione.

 

 

 

redazione

 

 

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it