Una condanna per lo sciatore morto sotto una valanga in Valgrisenche

Assolti una guida alpina e l'ad della società di elicotteri

 

Tribunale di Aosta

AOSTA. Si chiude con una condanna e due assoluzioni il processo di primo grado ad Aosta per omicidio colposo riferito alla morte del ventottenne spagnolo Luis Bejar Frias, travolto da una in Valgrisenche nella primavera 2017.

Il giudice monocratico Marco Tornatore ha condannato una guida alpina francese, Lionel Briand, e assolto "perché il fatto non costituisce reato" la guida alpina valdostana Rudi Janin, coordinatore a terra dell'eliski, e l'amministratore delegato della società Gmh Helicopter Services, Alessandro Penco.

La valanga si verificò il 5 marzo 2017 e travolse un gruppo di cinque sciatori, tra cui lo spagnolo rimasto ucciso.

 

 

 

M.C.

 

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it