Covid-19, Unità crisi Valle d'Aosta: 'situazione è abbastanza grave, diminuire i contatti sociali'

Stabili i casi positivi, aumentano gli ospedalizzati. Operativo in anticipo il laboratorio interno per analisi tamponi

 

tenda pre triage

AOSTA. Rimane per ora stabile il numero di casi positivi al Coronavirus in Valle d'Aosta. L'ultimo bollettino reso noto dall'Unità di crisi, riferito alle ore 18 di oggi, è di 56 persone positive tra cui medici e infermieri; 111 le persone risultate negative. Aumenta sensibilmente il numero di ospedalizzati, 36 al momento, tutti adulti. Quattro le persone in Rianimazione (non due come indicato in precedenza) di età compresa tra i 45 e gli 80 anni.

Sono 947 persone in isolamento domiciliare.

«Raccomando a tutta la popolazione di diminuire tutti i contatti possibili, di mantenere le distanze. Questo esilio forzato non è una vacanza, la situazione è abbastanza grave», il commento del dottor Luca Montagnani, direttore del dipartimento di emergenza.

 

Operativo il laboratorio di analisi interno
Il numero di tamponi in attesa è diminuito a 90 grazie anche all'apertura in anticipo di 24 ore del laboratorio di analisi interno che è diretto dal dottor Di Benedetto. «E' un tassello fondamentale per l'apparato messo in piedi per la gestione del Coronavirus», ha commentato Di Benedetto. Due biologhe operano nel laboratorio. «Siamo riusciti ad anticipare di un giorno l'inizio dell'attività e abbiamo ricevuto 64/65 tamponi, compresi quelli di ieri pomeriggio. 60 li termineremo sta sera intorno alle 21 o le 22. Abbiamo iniziato questa mattina intorno alle 9, i primi risultati li abbiamo dati alle 14.30», ha spiegato Di Benedetto.

 

 

E.G.

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it