Maison du Val d'Aoste, la Finanza nella sede di Finaosta

 

Maison du Val d'Aoste

AOSTA. La Maison du Val d'Aoste di Parigi, sorta di "ambasciata" della Valle d'Aosta nella capitale francese, è al centro dell'attenzione della Corte dei Conti. Su disposizioni della procura regionale, la Guardia di finanza si è recata nella sede di Finaosta per acquisire documentazione relativa all'attività della Maison. Lo scopo è accertare un eventuale danno erariale.

La procura regionale intende ricostruire i costi sostenuti dalla Regione tramite la società finanziaria per realizzare e mantenere aperta la sede di rappresentanza e per valutare la congruità della spesa con gli eventi che la Maison ha ospitato negli anni.

Negli anni in più occasioni la gestione della Maison è stata al centro del dibattito in Consiglio regionale. Nel 2017 l'aula aveva approvato una proposta di riduzione dei costi ed eventuale alienazione dell'immobile. Due anni dopo, a febbraio 2019, un'altra mozione approvata all'unanimità e legata a quella precedente impegnava Finaosta a presentare entro 45 giorni una nuova proposta di gestione della struttura finalizzata ad abbattere le spese a carico dell'Amministrazione regionale che negli anni hanno raggiunto i 7 milioni di euro.

 

Marco Camilli

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it