Blitz dei servizi sociali all'ospedale Beauregard di Aosta per la bambina di due anni

I genitori si sono opposti al prelievo della minore e si sono allontanati temporaneamente

 

video intervistaAOSTA. Drammatici momenti questa mattina all'Ospedale Beauregard di Aosta. Le forze dell'ordine con i servizi sociali sono intervenuti per prelevare la bambina di due anni che da 20 giorni circa si trova in ospedale su provvedimento dei servizi sociali.

In forza di un decreto del Tribunale dei minori del Piemonte e della Valle d'Aosta, che ha sospeso la potestà dei genitori sulla figlia, la bambina doveva essere portata in una comunità per poi essere temporaneamente affidata ad una famiglia. I genitori avrebbero dovuto attendere il 31 ottobre per opporsi e discutere la situazione davanti al tribunale dei minori di Torino.

Probabilmente l'esasperazione della madre e del padre di fronte a questo provvedimento ha spinto i due ad allontanarsi temporaneamente con la piccola. Ora starebbero valutando di ritornare.

La situazione è in fase di evoluzione.  I genitori sono ora nella Questura di Aosta dove stanno attendendo i servizi che prenderanno in custodia la bambina .  "Stanno togliendo un pezzo di me "  ha commentato la Mamma dalla Questura di Aosta. 

 

Marco Camilli

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it