Protesta al comizio di Salvini, denunciata consigliera comunale di Aosta

È accusata di essersi coperta il volto durante una manifestazione pubblica

 

Carola CarpinelloAOSTA. La polizia ha concluso le indagini per identificare la persona che durante il comizio ad Aosta di Matteo Salvini, travestita come i personaggi della serie televisiva "La Casa di Carta", ha esposto uno striscione dal balcone del Municipio.

La denuncia è a carico di Carola Carpinello, consigliera comunale uscente di Adu, che è accusata di essersi coperta il volto durante una manifestazione pubblica violando una legge del 1975 sull'ordine pubblico.

L'episodio risale allo scorso 16 settembre, quando il leader della Lega è intervenuto al comizio di chiusura della campagna elettorale in piazza Chanoux. Dal balcone principale del Municipio una persona vestita con una tuta rossa e la maschera di Dalì ha srotolato uno striscione con la scritta "No Lega Bella Ciao".

All'agenzia Ansa Carpinello spiega: "Non avevo nessun motivo per celare la mia identità, la mia era una performance di protesta che comprendeva l'utilizzo della maschera. Infatti sono entrata in Municipio timbrando il badge e senza nascondermi".

 

 

M.C.

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it