Morto a 81 anni padre Giuglielmo Crespan, oblato di Maria Immacolata

Missionario nel Laos e in Senegal, era ricoverato all'ospedale di Aosta. Funerali in diretta streaming su Aostaoggi.it

 

padre GuglielmoAOSTA. È morto all'ospedale di Aosta all'età di 81 anni padre Guglielmo Crespan, missionario oblato di Maria Immacolata. Originario della provincia di Treviso e ordinato sacerdote nel 1964 da Mons. Maturino Blanchet O.M.I., Vescovo di Aosta, per tanti anni ha concretizzato la sua vocazione come missionario nei paesi più poveri.

Subito dopo l'ordinazione, il 1° giugno 1964, è destinato alla Missione del Laos, iniziando così la sua intensa esperienza missionaria. Nel 1975, a seguito dell’espulsione di tutti i missionari dal Laos, padre Guglielmo è rientrato in Italia nella Parrocchia di Sant'Andrea in Pescara. Dal 1976 al 1997 ha vissuto in Senegal diventando Superiore della Delegazione dei Missionari Oblati ed entrando nell'Associazione Jeunesse Agricole Chrétienne (JAC) contribuendo, in sintonia con il Vescovo di Kaolak, alla sua trasformazione in Jeunesse Agricole Croyente e al dialogo tra cattolici e musulmani. 

Per motivi di salute è poi rientrato in Italia arrivando nella parrocchia santuario di Maria Immacolata del quartiere Cogne, ad Aosta. In questo periodo è riuscito anche ad andare a trovare i sui fedeli Khamu (il gruppo etnico di cui ha avuto cura durante il suo ministero in Laos) rifugiati negli Stati Uniti e in Francia.

Nel 2015, a causa di problemi di salute, si è ritirato al priorato di Saint-Pierre.

La Santa Messa esequiale presieduta da Mons. vescovo Franco Lovignana sarà celebrata nella chiesa santuario di Maria Immacolata domani, venerdì, alle ore 15 e sarà trasmessa in diretta streaming su Aostaoggi.it. La salma di Guglielmo sarà tumulata nella cappella dei sacerdoti del cimitero di Aosta.

 

 

 

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it