.

Internet, aumentano le estorsioni a sfondo sessuale

Come spiega la Questura, le vittime sono spesso maschi e il modus operandi è simile in tutti i casi: l'utente viene contattato da una donna, giovane e avvenente, e dopo una serie di approcci viene convinto a compiere atti espliciti in videochiamata su Skype. La "performance" sessuale viene registrata all'insaputa dell'utente e subito scatta la richiesta di denaro, in genere poche centinaia di euro, a fronte della minaccia di pubblicare il video su Youtube e di condividerlo in rete.

L'invito della polizia postale è sempre lo stesso: diffidare da contatti e richieste di "amicizia" provenienti da sconosciuti e non aderire mai alle richieste di denaro.

 

M.C.

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it