.

Soccorsi in azione per 5 escursionisti dispersi, ma era un falso allarme

Elisoccorso e ricerche via terra a Ollomont per ritrovare 4 italiani e 1 francese. Poi la scoperta: erano già tornati a casa

 

Soccorso Alpino Valdostano

OLLOMONT. Il Soccorso Alpino Valdostano e il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza si sono attivati questa sera dopo aver ricevuto la segnalazione di un gruppo di escursionisti, probabilmente ciaspolatori, dispersi nella zona di Ollomont.

I cinque - quattro italiani partiti e un francese - erano partiti da Milano e avevano lasciato l'auto in località Glassier, dove è stata ritrovata, per dirigersi verso il lago di La Clusaz. Non avendo più loro notizie i parenti da Milano hanno dato l'allarme.

Alle 18:45 l'inizio delle operazioni con il decollo dell'elisoccorso, che però non ha potuto raggiungere la zona a causa delle pessime condizioni meteo e della scarsa visibilità. Le ricerche quindi sono avvenute anche via terra con l'attivazione di due squadre e il coinvolgimento del Sagf.

Solo in tarda serata è emerso che si trattava di un falso allarme: i quattro italiani erano già rientrati sabato mentre il francese aveva raggiunto e pernottato al bivacco Regondi lasciando quindi la sua auto a valle. «Ignaro dell'allarme dato dai genitori, non ha necessità di intervento sanitario», fa sapere la Centrale Unica del Soccorso di Aosta.

 

 

M.C.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it