Inchiesta Hybris, il giudice infligge 5 condanne

Pene dai 13 ai 3 anni per gli imputati nel processo con rito abbreviato

AOSTA. Sono stati condannati i cinque imputati nel processo con rito abbreviato sull'inchiesta Hybris condotta dai carabinieri di Aosta e coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Torino.

Il giudice del primo grado ha inflitto 13 anni e 6 mesi a Ferdinando Taccone, di 22 anni; 8 anni, 7 mesi e 10 giorni al fratello Vincenzo di 21 anni; 8 anni e 4 mesi per il padre Claudio di 46 anni; 8 anni e 2 mesi al ventisettenne Domenico Mammoliti e 3 anni a Santo Mammoliti, 40enne di Aosta. Gli imputati dovevano rispondere, a vario titolo, di tentata estorsione, tentato omicidio, rapina, danneggiamento e lesioni con l'aggravante del metodo mafioso. Secondo l'accusa, gli accusati erano in contatto con le famiglie della 'ndrangheta Pesce e Facchinieri.

Le motivazioni della sentenza del giudice Paola Boemio saranno depositate entro 60 giorni.

 

redazione

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it