.

Alpinisti recuperati sul Cervino dopo una notte trascorsa in quota

Ieri la richiesta di aiuto, i soccorritori sono riusciti a raggiungerli questa mattina

 

Elisoccorso

Se la sono cavata con una lieve ipotermia due alpinisti polacchi rimasti bloccati in mezzo al maltempo ieri sul Pic Tyndall, sul Cervino, a 4000 metri di quota.

La chiamata al Soccorso Alpino Valdostano è arrivata venerdì alle ore 13.53: i due alpinisti, uno di 43 e l'altro di 44 anni, hanno riferito di non essere più in grado di proseguire da soli e di aver bisogno di aiuto per rientrare.

I soccorsi sono stati a lungo impediti dalle condizioni meteo: né l'elicottero né le squadre via terra potevano raggiungerli a causa della «totale assenza delle condizioni di sicurezza indispensabili per garantire l'incolumità dei soccorritori e la riuscita dell'intervento», come spiega la Centrale Unica del Soccorso.

I tentativi in serata di raggiungerli effettuati alle 19 e poi di nuovo alle 21, quest'ultimo in contemporanea con i soccorritori svizzeri, si sono rivelati entrambi inutili.

Il recupero è riuscito soltanto questa mattina verso le 5.30 quando l'elicottero ha potuto finalmente volare in quota e riportare entrambi a valle. I due sono stati accompagnati al pronto soccorso di Aosta per le cure del caso.

 

 

M.C.

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2021 Aostaoggi.it