Tre alpinisti italiani recuperati col buio sul Dente del Gigante

 

Sono stati portati a Chamonix "stremati e con sintomi di ipotermia"

dente-giganteAOSTA. Un gruppo di alpinisti di Reggio Emilia è stato recuperato nella tarda serata di ieri sul Monte Bianco con una difficile operazione di soccorso portata a termine poco dopo le 23.

I tre italiani erano rimasti bloccati sul Dente del Gigante pare a causa di un errore di valutazione sull'impiego delle corde per la discesa e hanno chiesto aiuto. Una squadra composta da due uomini del Soccorso alpino valdostano e altrettanti della guardia di finanza è dunque partita a piedi perché il vento forte non permetteva all'elicottero di avvicinarsi.

I tre sono stati raggiunti e accompagnati fino alla base del Dente dove l'elicottero della Gendarmerie li ha potuti prelevare e trasferire in ospedale a Chamonix. "Sono stremati e presentano sintomi di ipotermia ma complessivamente sono in buone condizioni fisiche" riferisce la Centrale unica del soccorso.

 

C.R.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it