Truffano anziana con riviste di Polizia e Carabinieri, 2 denunce

 

Nei guai un barese di 41 anni e un pregiudicato milanese di 47

AOSTA. Due uomini sono stati denunciati per un raggiro ai danni di un'anziana messa a segno sfruttando le riviste della Polizia e dei Carabinieri. Si tratta di un quarantunenne di Monopoli (Ba), B.P., dipendente di una ditta barese di abbonamenti di prodotti industriali, e di un pregiudicato di 47 anni di Milano, titolare di un'altra ditta di vendita di prodotti editoriali collegata a quella di Bari.

La truffa è stata scoperta dai militari di Breuil Cervinia, dove è domiciliata l'anziana vittima. A quest'ultima, spiega l'Arma, era stata recapitata, senza mai averla ordinata, la rivista "Codice della strada a punti", supplemento della rivista del sindacato di Polizia Ugl "Fare Sicurezza" non vendibile separatamente. Quando l'anziana ha respinto il pacco, è stata raggiunta telefonicamente da B.P. e "invitata" a pagare il contrassegno di 158 Euro per evitare sanzioni penali.

Poco tempo dopo l'anziana è stata contattata dal 47enne milanese - che probabilmente aveva ottenuto i recapiti della donna dalla ditta di Bari - per abbonarsi ad una inesistente rivista dei Carabinieri. Dopo aver accetatto e pagato altri 130 Euro la donna si è vista recapitare un'altra rivista "Istituzioni e Diritto", mai richiesta. 

In entrambi i casi i militari sono riusciti a risalire all'identità dei due uomini e sono quindi scattate le denunce.

 

E.G.

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it