Confcommercio - Fipe boccia il nuovo centro commerciale a Saint-Christophe

Il PUD depositato in Comune riguarda l'area dell'Hotel Alp

 

Hotel Alp

SAINT-CHRISTOPHE. La Confcommercio - Fipe Valle d'Aosta boccia la costruzione di un nuovo centro commerciale nella zona dell'aeroporto di Saint-Christophe. 

Il progetto è previsto in un PUD - Piano Urbanistico di Dettaglio che ha già iniziato il suo iter in Comune e che prevede la realizzazione di un "complesso commerciale / direzionale / bar–ristorante / distributore carburante" con nuovi edifici, relativi parcheggi e alcuni spazi verdi al posto dell'Hotel Alp esistente oggi. Secondo Confcommercio - Fipe VdA (che si era già opposta all'ipotesi di nuove zone commerciali nell'area F8 di Aosta, vicino alla telecabina per Pila) questo nuovo centro commerciale "contribuirà a creare problemi economici a tante aziende, sociali nei centri storici e nell'esistente, e urbanistici".

L'ideale, per il presidente Graziano Dominidiato, sarebbe bloccare le nuove costruzioni e "salvaguardare l’esistente, recuperare le strutture fatiscenti e abbandonate, favorire chi ha affrontato le crisi. È necessario che le Amministrazioni Comunali e Regionali tengano conto, nelle loro programmazioni, anche di eventi come il Coronavirus che ha danneggiato le attività provocando una crisi che proseguirà anche nei prossimi mesi", aggiunge.

 

 

 

C.R.

 

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it