'Istiga odio tra residenti e turisti': petizione contro il sindaco di Courmayeur

Più di 500 firme per la sottoscrizione on line dopo l'appello di Miserocchi per l'emergenza Covid-19

 

Municipio di CourmayeurCOURMAYEUR. Ha superato le 500 firme la petizione attivata on line contro le dichiarazioni del sindaco di Courmayeur Stefano Miserocchi che invitava i turisti presenti nella località a fare ritorno a casa nel più breve tempo possibile per l'emergenza COVID-19.

"Non sono d’accordo con il Sindaco di Courmayeur che chiede ai turisti di andarsene subito", è il titolo della sottoscrizione (ancora attiva) che accusa Miserocchi di "istigare l’odio tra residenti e turisti".

"Lei ha perfettamente ragione ad arrabbiarsi con chi non rispetta le regole, indipendentemente dalla targa della sua macchina", si legge nella petizione che chiede "rispetto reciproco da entrambe le parti: Lei non lo ha avuto Signor Sindaco come non lo hanno avuto i turisti che sono andati a farsi la passeggiata in Val Ferret, invece che agire chirurgicamente (come è nei suoi poteri) ha fatto “di tutta una erba un fascio” con un populismo che oggi va tanto di moda danneggiando l’immagine di una comunità che di quei turisti ci campa".

 

 

redazione

 

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it