'Le auto in Val Veny? Sono di 100 ospiti registrati e conosciuti dalle forze dell'ordine'

Pin It

Il portavoce Truchet: 'le targhe sono state registrate dalle forze dell'ordine'

 

Val Veny


COURMAYEUR. "La strada della Brenva è come ogni anno a seconda delle condizioni nevose punto di avvicinamento di tutti gli ospiti, per le motoslitte con cui recarsi presso le proprie abitazioni in Val Veny e Chécrouit. In particolare, attualmente nella valle ci sono circa 100 ospiti". Lo scrive in una nota Ephrem Truchet, portavoce della vallata di Courmayeur a proposito dell'articolo sul via vai di automobili riportato (e fotografato) da un nostro lettore.

Dei 100 ospiti, spiega, "70 (di cui 20 bambini) residenti a Courmayeur o comuni limitrofi e 30 turisti (di cui 10 bambini) , questi ultimi sono presenti fissi dal periodo di carnevale come da censimento fatto".

Truchet riferisce che "grazie al continuo controllo da parte dei Carabinieri e dal Corpo Forestale la valle è continuamente monitorata e in particolare proprio in questo week end a partire da venerdì le forze dell’ordine hanno registrato tutte le targhe presenti che non sono aumentate dall'inizio della pandemia e sono di proprietà di coloro che sono bloccati nella valle". 

Il portavoce afferma che "gli eventuali spostamenti sono stati controllati e coloro che sono scesi l’hanno fatto per necessità come la spesa".

Le notizie sul traffico lungo la strada sono secondo il portavoce "imprecisioni che rischiano di destare sempre più malumori nella gente, in momenti così delicati che noi tutti stiamo vivendo".
 


M.C.

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it