.

Valle d'Aosta, le stime sul Pil: -10,1% nell'anno del Covid

Nel rapporto socio-economico regionale gli effetti della crisi sanitaria su imprese e lavoro

 

AostaAOSTA. L'anno in corso, caratterizzato da una pandemia che ha stravolto l'economia e la società, si chiuderà per la Valle d'Aosta con un Pil in caduta del 10,1 per cento. La stima è contenuta nel rapporto socio-economico diffuso dalla Regione che prende in considerazione in parte i dati del 2019 e in parte l'andamento dei primi mesi del 2020.

"Da una crisi all'altra: economia e società di fronte alla pandemia" è l'emblematico titolo della pubblicazione. 

Il deciso calo del Pil - che nel 2021 dovrebbe rimbalzare al +6% sempre secondo le stime - è legato certamente alle misure di confinamento e di chiusura delle attività per ridurre i contagi da Sars-Cov-2.

Il lockdown ha coinvolto 6.200 attività del territorio (oltre due terzi delle quali del settore terziario) il cui fatturato annuo si aggira sui 2 miliardi e 400 milioni (circa il 40% del fatturato totale di tutte le unità locali) e il cui valore aggiunto sfiora i 640 milioni (il 36,4% di quello totale). Si stima che "le chiusure per fronteggiare l’epidemia possano avere prodotto un calo del fatturato annuo, nell’ipotesi che le attività riprendano allo stesso ritmo del triennio precedente, compreso tra il 10% ed il 15%".

L'economia regionale è chiaramente legata al turismo che è il più penalizzato dalla pandemia. Il calo delle presenze è stimato nel 34%. Secondo il monitoraggio, "se da adesso in poi il settore ripartisse allo stesso ritmo dell’ultimo triennio, il calo a fine anno potrebbe essere di almeno il -28% del volume delle presenze, valore che nel caso degli stranieri arriverebbe a sfiorare il -40%, mentre per gli italiani potrebbe essere pari al -25%".

Gli effetti della situazione economica e sanitaria si ripercuotono poi sull'occupazione. Nei primi sei mesi dell'anno gi occupati sono in calo del 5,6 per cento. In parallelo diminuisce il numero di persone in cerca di lavoro.

 

 

Clara Rossi

 

 

Pin It

Articoli più letti su Aostaoggi.it

© 2020 Aostaoggi.it