Undici consiglieri regionali firmano un impegno alle dimissioni

Pin It

Servono 18 dimissionari per sciogliere in anticipo il Consiglio regionale

Consiglio regionale

AOSTA. Undici consiglieri regionali hanno sottoscritto un impegno a rassegnare le dimissioni dopo l'approvazione del bilancio che dovrebbe avvenire (se i voti ci saranno) tra oggi e domani. Il documento porta le firme degli esponenti di Lega Vallée d'Aoste, Mouv', Vdalibra e Claudio Restano.

Gli undici hanno invitato i colleghi della maggioranza a fare altrettanto per arrivare ad almeno 18 voti (il numero minimo necessario per far scogliere il Consiglio Valle).

«Io sono disponibile ad approvare il bilancio a condizione che voi firmiate le dimissioni», ha dichiarato questa mattina in aula Roberto Cognetta (Vdalibra).

Dall'Union Valdôtaine, per voce di Erik Lavevaz, è arrivata una risposta negativa. «Non firmerò le dimissioni in bianco prima dell'approvazione del bilancio. L'indicazione del mio movimento è chiaro. Votiamo il bilancio in maniera convinta poi faremo le nostre valutazioni». Lavevaz ha ribadito che «la fine della legislatura è l'unica soluzione possibile. Noi sosteniamo le elezioni sapendo di non essere in un momento di forza. Questo credo ci vada riconosciuto».

Anche Alliance Valdôtaine non ha accolto l'invito a fare un passo indietro. «Non raccogliamo i ricatti. Quando sarà il momento firmeremo le nostre dimissioni e prepareremo il nostro foglio», ha dichiarato la capogruppo Patrizia Morelli.

 

 

 

Clara Rossi

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it