Autonomie e Partite Iva VdA: misure regionali sono gravemente insufficienti

Pin It

'Ci vuole coraggio. Dentro la Costituzione si trovano le risposte al fondo perduto'

 

chiusura per coronavirus

AOSTA. È "del tutto intollerabile che le partite Iva vengano considerate una spesa corrente piuttosto che una risorsa per l'intera società valdostana e quindi un 'investimento' per il futuro". Così interviene il movimento Autonomi e Partite Iva Valle d'Aosta a proposito delle misure di sostegno all'economia avviate e in corso di elaborazione da parte del Consiglio Valle.

Il movimento considera "gravemente insufficienti" gli interventi finora approvati e invita la politica a fare di più: "Davvero poco di concreto - dice - è stato fatto nonostante i maggiori poteri che l'Autonomia ci concede, e tutti i consiglieri sembrano impotent". La politica però ha "la responsabilità decisionale che non può essere delegata ai dirigenti pubblici" e deve dimostrare "coraggio e tra le varie soluzioni offerte individuare quella migliore. Il Presidente della Corte Costituzionale ha affermato che dentro la Costituzione si trovano le risposte al 'fondo perduto' perché viviamo in un contesto eccezionale. Serve dunque responsabilità".

"Se non ci saranno risorse economiche sufficienti per reagire nel migliore dei modi a questa crisi - aggiunge il movimento - è perché nel passato molte sono state le spese per soli fini elettorali che non hanno prodotto nessun ritorno tangibile che in questo momento avrebbe fatto una gran differenza. Prendiamone tutti atto". Adesso bisognerebbe però valutare "l'ipotesi di aiutarci nelle spese fisse piuttosto che distribuire soldi a pioggia a chi potrebbe non averne così bisogno. Sostenere le imprese e le partite Iva non si pone in contrasto con le politiche sociali per i più bisognosi. Aiutare le partite Iva significa salvare posti di lavoro".

 

E.G.

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini /  Direttore editoriale Marco Camilli  /  Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005  /  P.IVA 01000080075
© 2020 Aostaoggi.it