Misure regionali Covid-19, il Consiglio Valle convocato d'urgenza per cambiare la legge

Seduta straordinaria il 25 maggio per modificare la legge n. 5/2020

 

Consiglio regionale
AOSTA. Si svolgerà lunedì 25 maggio la riunione urgente e straordinaria del Consiglio regionale della Valle d'Aosta per modificare alcune parti della legge n. 5/2020 sulle Ulteriori misure regionali urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19, approvata poco più di un mese fa.

Il ddl che l'aula dovrà esaminare e approvare in modalità virtuale interviene su cinque articoli della legge, inclusi l'art. 5 sugli indennizzi per la sospensione dell'attività lavorativa e l'art. 7 sugli indennizzi per le categorie prive di altre modalità di sostegno al reddito.

Riguarto all'articolo 5, tra i beneficiari della misura aggiunti i soci d'opera di società di persone e di capitali e i collaboratori familiari. L'articolo 7 invece viene sostituito dal ddl e aggiunge tra i beneficiari lavoratori autonomi occasionali, soci prestatori d'opera in società di persone o capitali e collaboratori familiari, specificando inoltre che l'indennizzo è rivolto a persone residenti in Valle d'Aosta con una posizione previdenziale obbligatoria aperta (o un versamento contributo previdenziale) alla data del 23 febbraio ed eliminando la soglia reddituale di 50.000 Euro (nella domanda, di conseguenza, non dovrà più essere allegata la dichiarazione dei redditi o la situazione contabile aggiornata). L'indennizzo è confermato in 400 euro al mese per i mesi di marzo e aprile.

 

Marco Camilli

 

Pin It
© 2020 Aostaoggi.it